Adorazione1900
Effatà on line

Preparazione ai Sacramenti

Sant'Agostino, da di essi una bellissima definizione dicendo: "sono segni esterni e visibili di una grazia interiore e spirituale". Il loro ruolo nella vita del cristiano è centrale perchè in essi si manifesta nella sua totalità il Mistero di Cristo.
Nella Chiesa vi sono sette sacramenti:

Battesimo

Per la preparazione al Battesimo si invitano i genitori, i padrini e le madrine ad alcuni incontri di catechesi.
Responsabili: coniugi Stoppelli, Paolo Faggioli

Confermazione o Cresima

Coord. Generale: Parroco e Vicario
Collaboratori:
I anno: Vicario, Claudia Roberti, Salvatore Ameduri, p. Giuseppe Dente Gattola
II anno: coniugi Palladino
A dulti: p. Luigi Dini

Santa Eucaristia

Lla Santa Eucaristia o messa è considerata la forma di preghiera più importante e sublime. Partecipare alla messa ogni domenica e in altre feste comandate è un dovere di ogni cristiano. La messa è suddivisa in due sezioni: la liturgia della Parola e la liturgia eucaristica. La liturgia della Parola consiste in due letture (una dall'Antico Testamento e l'altra dal Nuovo), nel Salmo responsoriale, nella lettura del Vangelo, nell'omelia (o sermone) e nelle intercessioni generali (chiamate anche "Preghiera dei fedeli"). Il centro della messa è la seconda parte: la liturgia eucaristica. Durante questo periodo di tempo, i cattolici condividono il corpo e il sangue di Gesù nelle specie del pane e del vino distribuite alla congregazione.

Penitenza o Riconciliazione

Con il sacramento della Penitenza un credente, se sinceramente pentito, ottiene da Dio la remissione dei suoi peccati. È un sacramento amministrato necessariamente da un sacerdote ed è anche chiamato col nome di Riconciliazione oppure Confessione. Esso è uno dei due sacramenti detti "della guarigione" assieme all'unzione degli infermi, in quanto sono volti ad alleviare la sofferenza delle anime.

Unzione degli Infermi o Estrema Unzione

Il sacramento riservato ai malati veniva chiamato "estrema unzione". Questa unzione viene chiamata "estrema" perché è amministrata per ultima, dopo le altre unzioni affidate da Cristo alla sua Chiesa come segni sacramentali. Pertanto "estrema unzione" vuole significare quella che si riceve normalmente dopo le unzioni del battesimo, della confermazione o cresima, ed eventualmente dell'ordinazione sacerdotale, se uno è sacerdote. Nulla dunque di tragico in tale termine: estrema unzione vuol dire l'ultima unzione, l'ultima della lista, l'ultima in ordine di tempo.
Responsabili: Paolo Faggioli e Vicario

Santi Ordini

Episcopato
Presbiteriato
Diaconato

Matrimonio

Per la preparazione al Matrimonio si invitano i futuri coniugi ad alcuni incontri di catechesi, nonchè di informazioni giuridiche e mediche.

Responsabili: coniugi Palma, coniugi Attanasio, coniugi La Veglia

Chiesa di Napoli